Sessualità in menopausa

Sessualità in menopausa

Difficoltà e rimedi per le donne in rosa che affrontano un percorso di terapia oncologica.

Le terapie oncologiche possono avere delle conseguenze importanti sulla qualità della vita in tutte le sue componenti: fisica, psicologica, sociale e sessuale.

Una soddisfacente vita sessuale alimenta il nostro benessere perché unisce corpo, spirito ed emozioni. Per questo motivo è fondamentale considerare le conseguenze del trattamento oncologico sulla sfera sessuale e rivolgersi agli specialisti, in un percorso condiviso e monitorato.

Abbiamo affrontato l’argomento con la Dott.ssa Marina Salvi, ginecologa e omeopata e con la Dott.ssa Cinzia Magistri, psicologa. Il loro intervento ci ha permesso di comprendere meglio le origini del malessere causato dalla menopausa indotta e ci ha fornito alcune soluzioni efficaci, in linea con il percorso di terapia.

dott.ssa Cinzia Magistri psicologa e dott.ssa Marina Salvi ginecologa

La menopausa chimica è diversa dalla menopausa naturale?

La menopausa indotta determina un cambiamento radicale nella vita della paziente poiché, al contrario di quella naturale, costringe la donna e il suo corpo ad un cambiamento repentino.

Solitamente, tra i 45 e i 55 anni, si sperimentano i mutamenti del corpo in un processo lento e graduale. La premenopausa è un periodo fondamentale che predispone al cambiamento.

La necessità di assumere farmaci, che provocano una menopausa chimica, priva invece la donna del tempo necessario ad accettare la perdita di fertilità, con conseguenze importanti sulla sfera intima.

Quali sono le maggiori cause di disagio in menopausa?

La cura di un tumore influisce direttamente sul corpo della paziente e questo intervento, più o meno invasivo, provoca cambiamenti significativi che influenzano sia lo stato fisico che quello emotivo.

Dal punto di vista fisico, le cure ormonali possono alterare la risposta sessuale e ciò grava su uno stato psicologico delicato poiché la persona vive contestualmente un costante cambiamento del proprio corpo e spesso sperimenta sentimenti di vergogna, imbarazzo e inadeguatezza rispetto alla propria immagine.

A causa di questi blocchi emotivi e fisici, spesso le donne rinunciano alla propria vita sessuale, una privazione verso sé stesse e verso il proprio partner che può generare nuovi disagi e, come un cane che si morde la coda, alimentare frustrazione e angoscia.

Riscoprire il tocco e la voglia di giocare con il proprio corpo, da sole o con il partner, aiuta a scoprire un nuovo capitolo della propria vita con curiosità e amore.

Esistono terapie dedicate alla cura degli effetti collaterali della menopausa idonee alla terapia oncologica?

Si, esistono trattamenti idonei alle terapie che possono alleviare i sintomi più frequenti della menopausa e possono migliorare il benessere psico-fisico di ogni donna. Per intervenire in modo coerente è fondamentale rivolgersi agli specialisti per scoprire le soluzioni più adatte alle particolari esigenze di ognuna.

“Siamo tutte donne…” dice la dott.ssa Salvi “… ed è importante parlarsi da donne. Confidare le nostre paure e i nostri problemi, perché la comunicazione, la condivisione e l’accettazione di sé sono una parte fondamentale della cura”.

Le terapie integrate intervengono in questo senso per accompagnare la paziente in un percorso di cura destinato a focalizzare l’attenzione verso la propria personalità e non solo verso la malattia. 

Concedersi il tempo necessario per trovare un nuovo equilibrio e una nuova spinta emozionale è sicuramente un contributo straordinario per una terapia potente ed efficace. 

Quali sono le terapie adatte a curare la secchezza vaginale?

L’olio di jojoba è una soluzione eccellente per la secchezza vaginale per le sue proprietà nutrienti, emollienti ed idratanti. 

La mancata lubrificazione causa spesso la comparsa di piccole lesioni che possono essere trattate per restituire idratazione alla pelle e alle mucose. 

Aggiungendo inoltre l’aroma di rosa da mascena, ad esempio, saremo proiettati in un uno stato mentale di piacere e di amore profondo alla scoperta di noi stesse. L’olio può trasformare i nostri momenti di piacere in situazioni divertenti, morbide e profumate.

Come posso contattare la Dott.ssa Magistri e la Dott.ssa Salvi?

Puoi visitare i loro profili social, scrivere una mail o contattarle su whatsapp, clicca sui biglietti qui in basso per scoprire di più.

La Dott.ssa Cinzia Magistri, riceve anche on line.
Per le pazienti oncologiche i primi 30 minut idi consulenza sono gratis per dare la possibilità di conoscersi e definire insieme il percorso da intraprendere.

Dott.ssa Marina Salvi

GINECOLOGA E OMEOPATA

Cell. 331 979 5341

Indirizzo e-mail: marina.salvi@matrioska.net
Profilo Mio Dottore

Dott.ssa Cinzia Magistri

PSICOLOGA

Cell. 333 44 77 349

Indirizzo e-mail: cinzia@studioseroma.it
Sito Internet
condividi sui social
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
iscriviti alla newsletter

Scegli di sostenere Onco Beauty

È solo grazie al vostro contributo che possiamo realizzare grandi progetti per la bellezza e il benessere delle pazienti oncologiche!