Categorie
Blog

Intervista a Valentina Coccia

Chi è Valentina Coccia?

Quanto mi mette in crisi questa domanda!!! Allora vediamo, sono una ex manager di una multinazionale che un giorno ha mollato il marketing e ha fondato la Consapevolezza Estetica, sono la mamma di Lorenzo e Federico, sono autrice di romanzi e altre cose, sono romana…parecchio, e sono un’appassionata di cinema, cibo e vino.

Come nasce il Progetto BWSTW?

Lasciata l’azienda per cui lavoravo mi sono iscritta a un corso professionale per diventare personal shopper. L’esame finale consisteva nel posizionarci a turno al centro della stanza per permettere alle altre alunne di fare pratica su ognuna applicando le regole teoriche studiate insieme. 

Venuta la mia volta ‘da cavia’ ho provato cosa vuol dire sentirsi giudicati per l’immagine: io attraversavo un periodo molto difficile, avevo da poco avuto il secondo figlio, ero stanca, indaffarata, provata dal dovermi reinventare lavorativamente, mi sentivo molto sola e stonata rispetto al mondo. È stata una delle esperienze più mortificanti della mia vita e mi sono giurata che non avrei mai fatto sentire la stessa cosa a una sola donna al mondo, e che avrei fatto della bellezza qualcosa di più.

Cosa vuol dire per te “la bellezza salverà il mondo”?

Questa frase, come saprete, viene dal romanzo di Fedor Dostovjesky ‘’L’idiota’’.

Io sono convinta che la bellezza sia insieme la nostra origine e il nostro destino.
Ci sono tracce di una cospirazione di armonia nascoste nella natura, nelle scienze, nell’arte, indizi che rispondono a un grande disegno di grazia.

Quando ritroviamo sintonia con questa meraviglia scopriamo una morale selvaggia, ancestrale, una morale naturale. Questa morale ci insegna il bello come buono, come sano, come misurato, come intrinsecamente vero, ci insegna la gentilezza, il rispetto sacro dell’insieme e non della parte, l’equilibrio, la cura.

È in questo cammino che sono convinta risieda la salvezza personale di ogni individuo e quella collettiva. Il progresso è solo bellezza.
Come diceva Adriano Olivetti, “la bellezza, insieme all’amore, la verità e la giustizia, rappresenta un’autentica promozione spirituale“. Gli uomini, le ideologie, gli stati che dimenticheranno una sola di queste forze creatrici, non potranno indicare a nessuno il cammino della civiltà.

È importante parlare di bellezza in una società che esalta l’estetica e vive di immagini?

Occorre una sorta di militanza: ogni epoca ha la sua rivoluzione, non tutte devono essere armate, tutte perseguono la salvezza e il riconoscimento delle identità.

Questa è la nostra battaglia.
Riappropriarci del verso senso della bellezza e farne una religione universale.

Tra i vari progetti di BWSTW c’è la collaborazione con fraparentesi.org, in cosa è consistito il vostro lavoro nei reparti di Oncologia per le pazienti oncologiche?

Fraparentesi è un’associazione che da anni si impegna per rimettere il tumore dove tutte vorremmo che finisse: in una parentesi, aperta e chiusa, in ogni giornata. Per non dimenticare che ogni giorno si può scegliere di vivere aprendo tante altre parentesi (la cura di se’, il lavoro, gli amici) per non farsi sopraffare dalla malattia.

Con Daniela e Cristina, le sue fondatrici, abbiamo curato delle pillole di Consapevolezza Estetica Oncologica per fornire consigli pratici su come prendersi cura della propria immagine in un momento di cambiamento e sofferenza del corpo.

Un’occasione che mi ha permesso ti toccare con mano quello che anticipavi con la tua domanda: la bellezza che salva perché diventa un momento di cura e gentilezza verso se stessi, una carezza, un atto di consapevolezza e di racconto autentico di chi siamo al mondo, un modo per alzarsi e ripartire dallo specchio provando a dire, comunque, sei bellissima.

Hai portato il tuo laboratorio di consapevolezza estetica alla RACE FOR THE CURE e abbiamo avuto anche il piacere di condividere una giornata insieme al lab di Oncobeauty, ci racconti com’è andata?

Le cose migliori sono quelle che non si programmano. Ho conosciuto Oncobeauty semplicemente perché dovevamo spartirci lo stesso stand e io avevo iniziato in ritardo.
Fare di un piccolo ostacolo un’opportunità è una grande dote e io sono stata investita dall’energia positiva di Valentina: abbiamo unito le partecipanti ai nostri rispettivi laboratori e pensato di proporre loro un’attività integrata.

Abbiamo realizzato il roleplay ‘sei bellissima’, in cui due partecipanti al centro della stanza sono sedute l’una difronte all’altra e tutte le altre intorno fanno da osservatrici.
Il mandato per una delle due prescelte era di rimanere a occhi chiusi fino al segnale e per l’altra di dire ‘sei bellissima’ una volta che la compagna avesse aperto gli occhi.
Tutte le presenti sono state testimoni delle reazioni incontrollate del viso e del corpo (occhi dilatati, sorriso, guance rosse), hanno visto il potere di un complimento che per prime dobbiamo farci noi, allo specchio.

Poi io e Valentina abbiamo presentato ognuna le sue attività e per chiudere abbiamo fatto il giro di tavolo ‘’un consiglio per Alessia’’: Alessia era una partecipante alla Race che aveva appena scoperto di avere un tumore. Abbiamo chiesto a ognuna delle veterane presenti di darle un consiglio su come approcciare a questa parentesi.
Ne è nato un elenco potentissimo che potrebbe essere prezioso per tutte le Alessia che iniziano il cammino oncologico

La consapevolezza estetica è importante per una paziente oncologica?

Può essere veramente centrale. Non tutte abbiamo una sensibilità per l’estetica e l’immagine, è una cosa naturale. Molte donne, mi dicono, non danno importanza a come vestirsi o valorizzarsi, sono autenticamente disinteressate e prese da altro. 

Quello che succede col tumore, però, è che il corpo inizia a cambiare senza il nostro permesso e, spesso, purtroppo, senza delicatezza, ponendoci davanti a veri stravolgimenti, difficili da accettare, soprattutto se siamo anche sofferenti e affaticate.

Ecco perché, indipendentemente da quanto pensassimo prima al rossetto o al colore di una maglia, aprirsi alla Consapevolezza Estetica può essere un’opportunità di ritrovata vitalità, una pacca sulla spalla, un sussurro che dice si può fare.

Su quanto poi sentirsi bene, piacersi, impatti anche clinicamente sul decorso di una patologia non posso esprimermi in quanto clinica, ma in quanto essere umano credo sia una medicina essenziale.

Perché il sorriso è un accessorio must e come può influire quotidianamente sulla nostra vita?

Si racconta la storia di due cani, che, in momenti diversi, entrarono nella stessa stanza. Uno ne uscì scodinzolando, l’altro ne uscì ringhiando. Una donna li vide e, incuriosita, entrò nella stanza per scoprire cosa rendesse uno felice e l’altro così infuriato. Con grande sorpresa scoprì che la stanza era piena di specchi. Il cane felice aveva trovato cento cani felici che lo guardavano, mentre il cane arrabbiato aveva visto solo cani arrabbiati che gli abbaiavano contro.

Quello che vediamo nel mondo intorno a noi è un riflesso di ciò che siamo. Tutto ciò che siamo è un riflesso di quello che abbiamo pensato. La mente è tutto. Quello che pensiamo diventiamo.
(Buddha)

Puoi parlarci del videocorso di consapevolezza estetica?

Nel 2021 in piena pandemia ho deciso di trasformare l’esperienza della Consapevolezza Estetica – che fino ad allora si sviluppava attraverso un workshop in presenza – in un percorso di e-learning.

Grazie al gruppo CREANDI che si occupa da anni di produrre contenuti di apprendimento digitali abbiamo quindi dato vita a BWSTW online.

Ne è nato un videocorso in 4 moduli dedicati al Colore (armocromia), al Corpo (analisi delle forme), al Viso (analisi delle linee), e dello Stile (style consulting).

Ogni modulo è composto da videolezioni semplici e veloci che possono essere interrotte e riprese quando risulta più comodo, il videocorso una volta acquistato resta per sempre a disposizione dell’utente, infatti, quindi può essere rivisto nel tempo per ripassare un po’.

Nei 4 moduli tocco tutti i temi della consulenza di immagine: come scegliere l’abbigliamento, in tutte le sue categorie, come decidere quale piega o acconciatura ci premia di più, quali modelli di occhiali o accessori indossare, come realizzare un contouring adatto al nostro viso, a quale stagione apparteniamo e quali colori scegliere per i capelli, il make up e gli abiti.

Il mio obiettivo non è CORREGGERE le donne dando loro soluzioni preconfezionate che le soddisfino nel breve termine ma finiscono solo per accrescere frustrazione e senso di inadeguatezza verso i modelli di presunta perfezione.
Il mio obiettivo è passare i segreti e le tecniche della consulenza professionale per LIBERARE le donne, trasformandole in consulenti di se stesse, indipendenti, capaci di reinventare e glorificare la propria immagine, di riconoscersi e rivelarsi al mondo.

Alla fine di ogni modulo vengono rilasciate delle dispense che diventano un piccolo bignami di tutte le linee guida viste insieme, tagliate esclusivamente sulla persona che ha seguito le lezioni, per permettere a ognuna di portare nella borsa la propria bacchetta magica di consapevolezza e bellezza.

Progetti per il futuro?

Una Fondazione per dedicarmi a progetti di empowerment femminile di rilevanza sociale e tante, tante sinergie con realtà brillanti come Oncobeauty per portare il potere curativo della bellezza in ogni luogo in cui una donna soffra, ospedali, carceri, centri antiviolenza.

Se volere è potere ne vedremo delle belle 🙂

Categorie
Blog

OncoBeauty e Donne.it

Come è iniziata la collaborazione tra OncoBeauty e Donne.it?

L’idea di questa connessione nasce dall’esigenza di parlare alle donne di tumore, un tema che interessa circa il 65% delle donne in Italia.

Donne.it è la Community Digitale delle Donne per le Donne e condivide con OncoBeauty la missione di proiettarle verso un futuro più chiaro e attento alle esigenze del popolo femminile.

Condividere consigli di vita quotidiana, parlare di benessere o raccontare le storie di donne speciali che hanno trasformato sogni personali in progetti collettivi sono opportunità di crescita come comunità. Valentina Liberatore, presidente di OncoBeauty è una di queste donne speciali che ha trasformato il proprio sogno in un programma collegiale e la community digitale ha raccontato la sua esperienza per mostrare alle donne la bellezza di vivere in rosa. L’intervista a Valentina è stala l’opportunità idele per gettare le basi necessarie alla realizzazione di un percorso condiviso.

Per quale motivo avete deciso di realizzare una rubrica sugli effetti psicologici legati alla malattia?

L’impatto di una diagnosi di tumore così come il percorso di terapia oncologico è dirompente nella vita una persona. Per questo motivo è nata la rubrica della dott.ssa Cinzia Magistri, psicologa di OncoBeauty.

Parlare dell’aspetto psicologico e scoprire l’opportunità di accettare la malattia e la nuova versione di sé sono tappe fondamentali per la buona riuscita del trattamento oncologico perché rientrano in un processo di cura e impegno personale. La donna che riesce a dedicare attenzione ai vari aspetti della patologia è una donna più forte. Una forza che può fare la differenza. La forza rosa.

Come si articola la rubrica e quali aspetti approfondisce?

La rubrica si suddivide in 6 articoli: un cammino di accettazione e analisi diretto con il tocco delicato e attento di una donna. I bisogni delle pazienti vengono accolti e mostrati alla lettrice per rivelare il percorso emotivo che li ha determinati. Il fine di questa condivisione è quello di indicare soluzioni concrete al disagio, derivato dalla convivenza con il cancro.

I temi trattati si snodano dunque lungo un percorso a tappe che accompagna verso una nuova interpretazione del concetto di cura, laddove l’amore verso se stesse è una prerogativa vincolante al trattamento oncologico.

Scopri di più sulla pagina dedicata a Donne.it

Categorie
Blog

Zucchine croccanti al forno

Rubrica di Ricette di Rinasciamo Insieme

INGREDIENTI:

5 zucchine
Paprika
Curry
4 cucchiai pan grattato
olio evo
sale

 

PROCEDIMENTO:

Tagliare le zucchine a bastoncini
Condirle con paprika, curry, sale, olio e pan grattato.
Infornare a 200gradi per 20 minuti.

 

Che dire? Facili e semplicemente pazzesche🤩

Potete anche mangiarle per accompagnare un buon aperitivo🤗

Guarda la videoricetta

Sano, facile e veloce. Bon appétit!

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

Mostra fotografica “Sei Bellissima”

10/05/2022 - 25/05/2022

SPLASH Gelateria Caffetteria Equosolidale | Via Eurialo, 102 Roma

La mostra si articola in una selezione di scatti di tre bravissime fotografe Barbara Cannizzaro, Laura Gozzi e Monica Scordato che con uno sguardo intimo e professionale hanno catturato le testimonianze di alcune donne pazienti oncologiche in percorsi di immagini che raccontano le esperienze di chi, nella vita, si trova ad affrontare una malattia importante e deturpante come il cancro.

La fotografia è un linguaggio moderno e con essa è possibile avvicinarsi con immediatezza alla bellezza degli sguardi, dei sorrisi, dei corpi fieri e maestosi percorsi dalle cicatrici. 

Attraverso questo progetto fotografico si intende avvicinarsi con occhi nuovi alla bellezza che è senz’altro negli occhi di chi guarda. Lo sguardo tollerante ed amorevole dei visitatori ci permetterà di trovarci tutti concordi nel sentire che la bellezza è oltre la malattia. La bellezza è nella vita. 

LA MOSTRA È AD ACCESSO GRATUITO
Sono molto gradite libere offerte che andranno a sostenere i progetti dell’Associazione OncoBeauty.

Sei-Bellissima-mostra
Sei-Bellissima-mostra
Sei-Bellissima-mostra
Sei-Bellissima-mostra
Sei-Bellissima-mostra
Sei-Bellissima-mostra

Splash

 Gelateria Caffetteria Equosolidale 

Categorie
Blog

Full Service Europe partnership

Senza di voi non avremmo potuto fare così tanto.

Ora possiamo fare ancora di più.

Quando pensiamo al mondo delle imprese, immaginiamo contatti freddi e formali, rapporti impostati, rigidi protocolli e utilizzo di loghi messi qui o lì ed il gioco è fatto.

Niente di più sbagliato.

La scelta di sostenere e partecipare ad un progetto sociale è sempre figlia di una precisa volontà di prendere parte al welfare comune, di essere attori riconosciuti all’interno del sistema sociale.

Imprese ed imprenditori investono nel sociale e vogliono mettere a disposizione i loro mezzi, le loro competenze, la loro capacità di comunicare a servizio del no profit. 

Full Service Europe Spa è l’azienda che da sempre è sensibile alla nostra mission ed ha a cuore i nostri obiettivi.

Anche quest’anno, come tutti gli anni, Full Service Europe ha elargito un’importante erogazione liberale a favore di OncoBeauty.

La cerimonia di consegna si è svolta in occasione dell’evento RiHello presso Fiera di Roma in presenza e nelle mani dell’amministratore unico dott. Luca Zaccaro e di Valentina Liberatore Presidente OncoBeauty. 

Il core business di Full Service è l’organizzazione di eventi aziendali di luxury e prestigio. È possibile trovare tutte le info sul sito aziendale www.fullserviceurope.it

“È stato un momento bello e festoso, abbiamo apprezzato tantissimo il vostro sostegno che avrà un ruolo fondamentale per realizzare i nostri obiettivi a favore di tutte le donne che stanno attraversando il difficile percorso della malattia. Vi ringraziamo per questa profonda e sincera relazione di fiducia.” 

Consegna assegno donazione

L’unione fa la forza, collabora anche tu!

Per info su partnership su misura per la tua azienda contatta fundraising@oncobeauty.it

Daniela Berardi
Corporate Fundraiser 

Categorie
Blog

Pasta con crema di Cavolfiore

Rubrica di ricette di Rinasciamo Insieme

INGREDIENTI:

1 cavolfiore
8 filetti di pomodorini secchi
100g di ceci cotti
Sale o spezie
Olio
Pepe

PROCEDIMENTO:

Cuocere a vapore il cavolfiore.
Una volta cotto, lasciare raffreddare.
Mettere su l’acqua per la pasta, portare a bollore e far cuocere la pasta integrale.
Prendere il cavolfiore e metterlo nel boccale del minipimer.
Frullare il cavolfiore insieme ai pomodorini secchi e ai ceci.
Aggiungere un filo di olio, pepe, sale e un po’ di acqua di cottura del cavolfiore. Deve risultare una cremina omogenea.
Scolare la pasta e condirla con la crema di cavolfiore.
Bon appétit.

Guarda la videoricetta

Sano, facile e veloce. Bon appétit!

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

International Estetica 2022

Roma International Estetica ospita OncoBeauty Onlus per CAMBIARE VOLTO AL CANCRO!

L’evento internazionale, organizzato da Fiera di Roma, interamente dedicato all’estetica e al benessere destinato ai professionisti.
3 giorni di esposizione, esibizioni e talk con:

  • Professionisti del Beauty
  • Aziende
  • Scuole
  • Espositori
  • Ospiti
  • Talk tematici divulgativi , scientifici
  • Associazioni Oncologiche

Tutti insieme per ripartire con coraggio ed entusiasmo 💪🏼 #riehello

Abbiamo portato la bellezza oncologica con il nostro spazio Beauty  per promuovere la solidarietà e sostenere le nostre iniziative, a favore delle pazienti che affrontano le terapie oncologiche , fare rete e sensibilizzare tutti i professionisti!

Valentina è stata la Presentatrice ufficiale dei Talk di @fieraroma e ha avuto l’onore di presentare e interfacciarsi con i più alti professionisti del Make-up come Omar Turrini, Rossano De Cesaris,  Alessandra Barlaam, della Medicina Estetica e Chirurgia Plastica come Emanuele Bartoletti, Pier Antonio Bacci, Associazioni di categoria e specialisti dell’estetica professionale.

In questo video “La nuova bellezza e nuova normalità”  a cura di Pier Antonio Bacci ospiti Emanuele Bartoletti presidente Società Italiana di medicina estetica, Paolo Mezzana Chirurgo Plastico, Alessandra Barlaam MakeUp Artist, Federica Lerro Avvocato, Fulvio Tommaselli Angiologo.

Inoltre abbiamo partecipato in modo attivo ai Talk tematici portando gli argomenti che ci stanno più a cuore:

Il makeup come terapia di Valentina Liberatore

Il body Empowerment di Cinzia Magistri

La Cosmesi Oncologica di Gloriana Assalti

Un edizione all’insegna della solidarietà con ospiti noi di OncoBeauty per la bellezza oncologica e @komenitalia per la prevenzione dei tumori femminili 🎀

Beh…. emozioni a fior di pelle!

International Estetica
Categorie
Blog

Rinasciamo Insieme a OncoBeauty con le ricette di Rubina e Marina

Ci presentiamo, siamo Rubina Grangeon e Marina Ferrante, due giovani donne di Aosta che in pieno lockdown hanno deciso di aprire diversi canali social per far sentire meno sole tutte quelle donne che stavano affrontando o avevano affrontato una patologia tumorale.

Abbiamo pensato quanto una donna in pieno percorso oncologico, potesse sentirsi sola, abbandonata, piena di paure, dubbi e incertezze aumentate ancora di più dal fatto di non poter avere delle relazioni sociali a causa del Covid e anche a tutte coloro che avevano già terminato le loro cure ma che per colpa della pandemia avevano visto tardare i loro controlli.

Da ex pazienti oncologiche ci siamo chieste: “Cosa è mancato durante il nostro percorso oncologico?”
E la risposta è stata qualcuno che potesse capire le nostre paure, le nostre preoccupazioni da giovani donne, qualcuno che potesse sostenerci senza compatirci e qualcuno che potesse darci dei consigli pratici dal beauty, alla sana alimentazione, alla prevenzione e farci capire che la vita dopo un tumore non necessariamente deve essere più brutta di prima ma che bisogna far tesoro di ciò che è accaduto per migliorarsi. Qualcuno che poteva capirci perché aveva vissuto sulla sua stessa pelle ciò che avevamo vissuto noi.

Rubina Grangeon e Marina Ferrante

È il diario di bordo di due amiche, che si sono conosciute da grandi e in maniera più consapevole si sono aiutate, comprese e sorrette.

Abbiamo creato una community rosa all’interno della quale diamo consigli, sostegno, supporto professionale grazie a dei professionisti del settore che collaborano sulla nostra pagina e doniamo anche risate e leggerezza perché vogliamo che le donne, anche solo per un minuto, possano allontanare il pensiero della malattia.

Ci siamo messe a disposizione di tutte le donne e vogliamo aiutarne quante più possibile, vogliamo dimostrare che dopo una brutta avventura ci si può rialzare e si deve ripartire. Ci si deve reinventare e si può rinascere più belle e più forti di prima.

Grande attenzione la riponiamo in una sana e consapevole alimentazione, in un corretto stile di vita dove lo sport ha la meglio sulla pigrizia. Imparare a rallentare, a volersi bene, a vedersi belle sempre.

Vogliamo far comprendere che insieme è più facile e insieme siamo più forti.

Abbiamo tanti progetti presenti e futuri. Abbiamo ad esempio appena iniziato una collaborazione con Komen Italia per l’organizzazione di eventi a scopo benefico, primo fra tutti la partita di Tennis organizzata a Charvensod dove l‘intero ricavato è stato donato a Komen Italia.

Ringraziamo tutti coloro che ci danno e che ci hanno dato voce.

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

Solidea e OncoBeauty alleati per il benessere delle donne in rosa

Solidea: un partner di cui essere davvero fiere!

La nostra presidentessa, Valentina Liberatore, è stata ospite del Calzificio Pinelli produttore del marchio Solidea. 
Barbara la direttrice della formazione del personale, con cui avevamo fatto una diretta per l’ottobre rosa l’ha accolta con grande entusiasmo e guidata in un tour dello stabilimento per conoscere come nascono i prodotti Solidea.

Il ciclo produttivo del Calzificio Pinelli è un mix di altissimo artigianato e ingegneria all’avanguardia, dove la creazione dei prodotti avviene tramite macchinari innovativi ma il confezionamento sartoriale e il controllo qualità è affidato alle abili ed esperte mani dei collaboratori più fidati conservando i principi della tradizione manifatturiera italiana. 

Stabilimento Solidea

In azienda Valentina ha avuto modo di vedere tutte le collezioni Solidea, dalle calze alle guainette micromassaggianti di cui siamo innamorate, approfondendo l’innovazione e la ricerca tecnologica costante dell’azienda.
Anche la nostra mascotte “Bella” ha ricevuto un prezioso regalo, la guainetta rosa da indossare sul braccio ‘’pelushoso ‘’ per la prevenzione del linfedema. 

Il momento più importante è stato l’incontro con il fondatore Enzo Pinelli, i suoi figli Luca e Michele e il loro staff per scambiare aneddoti, confrontarsi sulle necessità delle pazienti oncologiche e l’utilità dei prodotti Solidea nel contrastare alcuni degli effetti collaterali invalidanti come gonfiore e ritenzione idrica e conoscere la storia dell’azienda e del suo fondatore Enzo. 

"Tutto è cominciato dal sogno di un ragazzo"

da "Il genio delle calze" di Enzo Pinelli
Il genio delle calze di Enzo Pinelli

La storia di Solidea nasce dall’intuito geniale di Enzo Pinelli che dopo anni di maturata esperienza nel settore tessile fonda il Calzificio Pinelli a Castel Goffredo, nel 1976.  Fin dalle prime collezioni produce calze e collant di altà qualità collaborando con i grandi stilisti della moda italiana e internazionaleNel 1997 grazie alla ricerca e innovazione dà vita al marchio Solidea nel quale combina bellezza ed eleganza a salute e benessere con la sua linea di calze a compressione graduata e guaine micromassaggianti.

Oggi Solidea è un marchio noto a livello internazionale presente in ben 70 paesi, con 15000 punti vendita solo in Europa, come leader nel settore delle calze moda a cui si affiancano prodotti compressivi preventivi e terapeutici, specifici per il trattamento di patologie venose e circolatorie.

Solidea è un partner fenomenale per le donne in rosa, perché i suoi prodotti micromassaggianti sono utili per contrastare la ritenzione idrica causata spesso dai farmaci e per la prevenzione del linfedema.

Fra i suoi brevetti troviamo tessuti ad onde micromassaggianti, silver wave con fibre agli ioni d’argento. 

L’ultima novità a marchio Solidea, frutto di anni di ricerca, è rappresentata dalle due collezioni Socks for you bamboo e Socks For you merino&bamboo, che rispecchiano la “green attitude” dell’azienda, impegnata da tempo a promuovere la cultura della sostenibilità. Realizzate in un tessuto rivoluzionario a tre strati in fibra di bambù, una pianta che apporta una serie di benefici a livello di traspirazione, termoregolazione e morbidezza, le novità Solidea riconfermano l’esclusività di un prodotto che unisce natura e tecnologia al servizio del benessere della persona, ma anche del pianeta. La coltivazione del bambù ha infatti un bassissimo impatto ambientale ed è una scelta che rispecchia la filosofia globale dell’azienda, sintetizzabile in due dati essenziali: l’utilizzo di energia proveniente da sole fonti rinnovabili e l’ottimizzazione dei processi automatizzati per ottenere il maggior risparmio consentito di materiali e risorse. Fiore all’occhiello dell’azienda è inoltre il progetto di riforestazione a lungo termine Treedom, che offre l’opportunità di piantare alberi in Kenya e di seguire i progressi tramite geo-localizzazione.

Noi amiamo i loro prodotti perché sono belli ed eleganti!

Tutte le collezioni Solidea oltre ad essere certificate a livello europeo come dispositivo medico, infatti, sono curate nello stile e nell’aspetto, preservando il nostro benessere.

Come associazione oncologica siamo particolarmente orgogliose di questa collaborazione e vi consigliamo di navigare sul sito e scoprire i loro prodotti!

Ps. Potete acquistare utilizzando il codice sconto: OncoBeauty

Scopri le ultime novità, rivedi la diretta di Solidea del 15 marzo “La terapia del colore” in collegamento con OncoBeauty e LIO Lipedema Italia

Categorie
Blog

Biscotti Avena e Banana

Rubrica di ricette di Rinasciamo Insieme

INGREDIENTI:

2 banane mature
150g di fiocchi avena integrali
Cannella a volontà

PROCEDIMENTO:

Preriscaldare il forno: 160° ventilato. Se non avete la funzione ventilato, mettere a 180° statico.

Tagliare a pezzetti due banane ben mature e schiacciarle con una forchetta fino a quando il composto non sarà ben omogeneo.
Aggiungere alle banane l’avena e la cannella e mescolare bene.

Prendere una leccarda da forno, ricoprirla con la carta forno e, con un cucchiaio,  mettere il composto sulla teglia dando una forma piatta e rotonda.

Infornare e cuocere per circa 20/25 minuti.

Guarda la videoricetta

Sano, facile e veloce. Bon appétit!

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!