Categorie
Blog

Mostra fotografica “Sei Bellissima”

10/05/2022 - 25/05/2022

SPLASH Gelateria Caffetteria Equosolidale | Via Eurialo, 102 Roma

La mostra si articola in una selezione di scatti di tre bravissime fotografe Barbara Cannizzaro, Laura Gozzi e Monica Scordato che con uno sguardo intimo e professionale hanno catturato le testimonianze di alcune donne pazienti oncologiche in percorsi di immagini che raccontano le esperienze di chi, nella vita, si trova ad affrontare una malattia importante e deturpante come il cancro.

La fotografia è un linguaggio moderno e con essa è possibile avvicinarsi con immediatezza alla bellezza degli sguardi, dei sorrisi, dei corpi fieri e maestosi percorsi dalle cicatrici. 

Attraverso questo progetto fotografico si intende avvicinarsi con occhi nuovi alla bellezza che è senz’altro negli occhi di chi guarda. Lo sguardo tollerante ed amorevole dei visitatori ci permetterà di trovarci tutti concordi nel sentire che la bellezza è oltre la malattia. La bellezza è nella vita. 

LA MOSTRA È AD ACCESSO GRATUITO
Sono molto gradite libere offerte che andranno a sostenere i progetti dell’Associazione OncoBeauty.

Splash

 Gelateria Caffetteria Equosolidale 

Categorie
Blog

Full Service Europe partnership

Senza di voi non avremmo potuto fare così tanto.

Ora possiamo fare ancora di più.

Quando pensiamo al mondo delle imprese, immaginiamo contatti freddi e formali, rapporti impostati, rigidi protocolli e utilizzo di loghi messi qui o lì ed il gioco è fatto.

Niente di più sbagliato.

La scelta di sostenere e partecipare ad un progetto sociale è sempre figlia di una precisa volontà di prendere parte al welfare comune, di essere attori riconosciuti all’interno del sistema sociale.

Imprese ed imprenditori investono nel sociale e vogliono mettere a disposizione i loro mezzi, le loro competenze, la loro capacità di comunicare a servizio del no profit. 

Full Service Europe Spa è l’azienda che da sempre è sensibile alla nostra mission ed ha a cuore i nostri obiettivi.

Anche quest’anno, come tutti gli anni, Full Service Europe ha elargito un’importante erogazione liberale a favore di OncoBeauty.

La cerimonia di consegna si è svolta in occasione dell’evento RiHello presso Fiera di Roma in presenza e nelle mani dell’amministratore unico dott. Luca Zaccaro e di Valentina Liberatore Presidente OncoBeauty. 

Il core business di Full Service è l’organizzazione di eventi aziendali di luxury e prestigio. È possibile trovare tutte le info sul sito aziendale www.fullserviceurope.it

“È stato un momento bello e festoso, abbiamo apprezzato tantissimo il vostro sostegno che avrà un ruolo fondamentale per realizzare i nostri obiettivi a favore di tutte le donne che stanno attraversando il difficile percorso della malattia. Vi ringraziamo per questa profonda e sincera relazione di fiducia.” 

Consegna assegno donazione

L’unione fa la forza, collabora anche tu!

Per info su partnership su misura per la tua azienda contatta fundraising@oncobeauty.it

Daniela Berardi
Corporate Fundraiser 

Categorie
Blog

Pasta con crema di Cavolfiore

Rubrica di ricette di Rinasciamo Insieme

INGREDIENTI:

1 cavolfiore
8 filetti di pomodorini secchi
100g di ceci cotti
Sale o spezie
Olio
Pepe

PROCEDIMENTO:

Cuocere a vapore il cavolfiore.
Una volta cotto, lasciare raffreddare.
Mettere su l’acqua per la pasta, portare a bollore e far cuocere la pasta integrale.
Prendere il cavolfiore e metterlo nel boccale del minipimer.
Frullare il cavolfiore insieme ai pomodorini secchi e ai ceci.
Aggiungere un filo di olio, pepe, sale e un po’ di acqua di cottura del cavolfiore. Deve risultare una cremina omogenea.
Scolare la pasta e condirla con la crema di cavolfiore.
Bon appétit.

Guarda la videoricetta

Sano, facile e veloce. Bon appétit!

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

International Estetica 2022

Roma International Estetica ospita OncoBeauty Onlus per CAMBIARE VOLTO AL CANCRO!

L’evento internazionale, organizzato da Fiera di Roma, interamente dedicato all’estetica e al benessere destinato ai professionisti.
3 giorni di esposizione, esibizioni e talk con:

  • Professionisti del Beauty
  • Aziende
  • Scuole
  • Espositori
  • Ospiti
  • Talk tematici divulgativi , scientifici
  • Associazioni Oncologiche

Tutti insieme per ripartire con coraggio ed entusiasmo 💪🏼 #riehello

Abbiamo portato la bellezza oncologica con il nostro spazio Beauty  per promuovere la solidarietà e sostenere le nostre iniziative, a favore delle pazienti che affrontano le terapie oncologiche , fare rete e sensibilizzare tutti i professionisti!

Valentina è stata la Presentatrice ufficiale dei Talk di @fieraroma e ha avuto l’onore di presentare e interfacciarsi con i più alti professionisti del Make-up come Omar Turrini, Rossano De Cesaris,  Alessandra Barlaam, della Medicina Estetica e Chirurgia Plastica come Emanuele Bartoletti, Pier Antonio Bacci, Associazioni di categoria e specialisti dell’estetica professionale.

In questo video “La nuova bellezza e nuova normalità”  a cura di Pier Antonio Bacci ospiti Emanuele Bartoletti presidente Società Italiana di medicina estetica, Paolo Mezzana Chirurgo Plastico, Alessandra Barlaam MakeUp Artist, Federica Lerro Avvocato, Fulvio Tommaselli Angiologo.

Inoltre abbiamo partecipato in modo attivo ai Talk tematici portando gli argomenti che ci stanno più a cuore:

Il makeup come terapia di Valentina Liberatore

Il body Empowerment di Cinzia Magistri

La Cosmesi Oncologica di Gloriana Assalti

Un edizione all’insegna della solidarietà con ospiti noi di OncoBeauty per la bellezza oncologica e @komenitalia per la prevenzione dei tumori femminili 🎀

Beh…. emozioni a fior di pelle!

International Estetica
Categorie
Blog

Rinasciamo Insieme a OncoBeauty con le ricette di Rubina e Marina

Ci presentiamo, siamo Rubina Grangeon e Marina Ferrante, due giovani donne di Aosta che in pieno lockdown hanno deciso di aprire diversi canali social per far sentire meno sole tutte quelle donne che stavano affrontando o avevano affrontato una patologia tumorale.

Abbiamo pensato quanto una donna in pieno percorso oncologico, potesse sentirsi sola, abbandonata, piena di paure, dubbi e incertezze aumentate ancora di più dal fatto di non poter avere delle relazioni sociali a causa del Covid e anche a tutte coloro che avevano già terminato le loro cure ma che per colpa della pandemia avevano visto tardare i loro controlli.

Da ex pazienti oncologiche ci siamo chieste: “Cosa è mancato durante il nostro percorso oncologico?”
E la risposta è stata qualcuno che potesse capire le nostre paure, le nostre preoccupazioni da giovani donne, qualcuno che potesse sostenerci senza compatirci e qualcuno che potesse darci dei consigli pratici dal beauty, alla sana alimentazione, alla prevenzione e farci capire che la vita dopo un tumore non necessariamente deve essere più brutta di prima ma che bisogna far tesoro di ciò che è accaduto per migliorarsi. Qualcuno che poteva capirci perché aveva vissuto sulla sua stessa pelle ciò che avevamo vissuto noi.

Rubina Grangeon e Marina Ferrante

È il diario di bordo di due amiche, che si sono conosciute da grandi e in maniera più consapevole si sono aiutate, comprese e sorrette.

Abbiamo creato una community rosa all’interno della quale diamo consigli, sostegno, supporto professionale grazie a dei professionisti del settore che collaborano sulla nostra pagina e doniamo anche risate e leggerezza perché vogliamo che le donne, anche solo per un minuto, possano allontanare il pensiero della malattia.

Ci siamo messe a disposizione di tutte le donne e vogliamo aiutarne quante più possibile, vogliamo dimostrare che dopo una brutta avventura ci si può rialzare e si deve ripartire. Ci si deve reinventare e si può rinascere più belle e più forti di prima.

Grande attenzione la riponiamo in una sana e consapevole alimentazione, in un corretto stile di vita dove lo sport ha la meglio sulla pigrizia. Imparare a rallentare, a volersi bene, a vedersi belle sempre.

Vogliamo far comprendere che insieme è più facile e insieme siamo più forti.

Abbiamo tanti progetti presenti e futuri. Abbiamo ad esempio appena iniziato una collaborazione con Komen Italia per l’organizzazione di eventi a scopo benefico, primo fra tutti la partita di Tennis organizzata a Charvensod dove l‘intero ricavato è stato donato a Komen Italia.

Ringraziamo tutti coloro che ci danno e che ci hanno dato voce.

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

Solidea e OncoBeauty alleati per il benessere delle donne in rosa

Solidea: un partner di cui essere davvero fiere!

La nostra presidentessa, Valentina Liberatore, è stata ospite del Calzificio Pinelli produttore del marchio Solidea. 
Barbara la direttrice della formazione del personale, con cui avevamo fatto una diretta per l’ottobre rosa l’ha accolta con grande entusiasmo e guidata in un tour dello stabilimento per conoscere come nascono i prodotti Solidea.

Il ciclo produttivo del Calzificio Pinelli è un mix di altissimo artigianato e ingegneria all’avanguardia, dove la creazione dei prodotti avviene tramite macchinari innovativi ma il confezionamento sartoriale e il controllo qualità è affidato alle abili ed esperte mani dei collaboratori più fidati conservando i principi della tradizione manifatturiera italiana. 

Stabilimento Solidea

In azienda Valentina ha avuto modo di vedere tutte le collezioni Solidea, dalle calze alle guainette micromassaggianti di cui siamo innamorate, approfondendo l’innovazione e la ricerca tecnologica costante dell’azienda.
Anche la nostra mascotte “Bella” ha ricevuto un prezioso regalo, la guainetta rosa da indossare sul braccio ‘’pelushoso ‘’ per la prevenzione del linfedema. 

Il momento più importante è stato l’incontro con il fondatore Enzo Pinelli, i suoi figli Luca e Michele e il loro staff per scambiare aneddoti, confrontarsi sulle necessità delle pazienti oncologiche e l’utilità dei prodotti Solidea nel contrastare alcuni degli effetti collaterali invalidanti come gonfiore e ritenzione idrica e conoscere la storia dell’azienda e del suo fondatore Enzo. 

"Tutto è cominciato dal sogno di un ragazzo"

da "Il genio delle calze" di Enzo Pinelli
Il genio delle calze di Enzo Pinelli

La storia di Solidea nasce dall’intuito geniale di Enzo Pinelli che dopo anni di maturata esperienza nel settore tessile fonda il Calzificio Pinelli a Castel Goffredo, nel 1976.  Fin dalle prime collezioni produce calze e collant di altà qualità collaborando con i grandi stilisti della moda italiana e internazionaleNel 1997 grazie alla ricerca e innovazione dà vita al marchio Solidea nel quale combina bellezza ed eleganza a salute e benessere con la sua linea di calze a compressione graduata e guaine micromassaggianti.

Oggi Solidea è un marchio noto a livello internazionale presente in ben 70 paesi, con 15000 punti vendita solo in Europa, come leader nel settore delle calze moda a cui si affiancano prodotti compressivi preventivi e terapeutici, specifici per il trattamento di patologie venose e circolatorie.

Solidea è un partner fenomenale per le donne in rosa, perché i suoi prodotti micromassaggianti sono utili per contrastare la ritenzione idrica causata spesso dai farmaci e per la prevenzione del linfedema.

Fra i suoi brevetti troviamo tessuti ad onde micromassaggianti, silver wave con fibre agli ioni d’argento. 

L’ultima novità a marchio Solidea, frutto di anni di ricerca, è rappresentata dalle due collezioni Socks for you bamboo e Socks For you merino&bamboo, che rispecchiano la “green attitude” dell’azienda, impegnata da tempo a promuovere la cultura della sostenibilità. Realizzate in un tessuto rivoluzionario a tre strati in fibra di bambù, una pianta che apporta una serie di benefici a livello di traspirazione, termoregolazione e morbidezza, le novità Solidea riconfermano l’esclusività di un prodotto che unisce natura e tecnologia al servizio del benessere della persona, ma anche del pianeta. La coltivazione del bambù ha infatti un bassissimo impatto ambientale ed è una scelta che rispecchia la filosofia globale dell’azienda, sintetizzabile in due dati essenziali: l’utilizzo di energia proveniente da sole fonti rinnovabili e l’ottimizzazione dei processi automatizzati per ottenere il maggior risparmio consentito di materiali e risorse. Fiore all’occhiello dell’azienda è inoltre il progetto di riforestazione a lungo termine Treedom, che offre l’opportunità di piantare alberi in Kenya e di seguire i progressi tramite geo-localizzazione.

Noi amiamo i loro prodotti perché sono belli ed eleganti!

Tutte le collezioni Solidea oltre ad essere certificate a livello europeo come dispositivo medico, infatti, sono curate nello stile e nell’aspetto, preservando il nostro benessere.

Come associazione oncologica siamo particolarmente orgogliose di questa collaborazione e vi consigliamo di navigare sul sito e scoprire i loro prodotti!

Ps. Potete acquistare utilizzando il codice sconto: OncoBeauty

Scopri le ultime novità, rivedi la diretta di Solidea del 15 marzo “La terapia del colore” in collegamento con OncoBeauty e LIO Lipedema Italia

Categorie
Blog

Biscotti Avena e Banana

Rubrica di ricette di Rinasciamo Insieme

INGREDIENTI:

2 banane mature
150g di fiocchi avena integrali
Cannella a volontà

PROCEDIMENTO:

Preriscaldare il forno: 160° ventilato. Se non avete la funzione ventilato, mettere a 180° statico.

Tagliare a pezzetti due banane ben mature e schiacciarle con una forchetta fino a quando il composto non sarà ben omogeneo.
Aggiungere alle banane l’avena e la cannella e mescolare bene.

Prendere una leccarda da forno, ricoprirla con la carta forno e, con un cucchiaio,  mettere il composto sulla teglia dando una forma piatta e rotonda.

Infornare e cuocere per circa 20/25 minuti.

Guarda la videoricetta

Sano, facile e veloce. Bon appétit!

Rinasciamo Insieme

Una Community che si occupa di prevenzione, uno spazio di condivisione, supporto, ascolto e un inno alla vita. Una community nella quale non ti sentirai mai sola e nella quale potrai trovare supporto…insieme siamo più forti!

Categorie
Blog

Ontherapy challenge

Ontherapy challenge

Sfida al benessere cutaneo in terapia

Crediamo molto nel Beauty Empowerment e il modo migliore per cominciare è proprio prendendoci cura della nostra pelle!

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo e data la sua importanza, come tutti gli altri organi è soggetta a effetti collaterali in terapia. A tal proposito abbiamo colto con grande entusiasmo ed interesse l’invito a partecipare all’Ontherapy Challenge: 15 giorni per provare e testare prodotti cosmetici formulati specificatamente per pelli sensibili, reattive e in terapia oncologica. 

I prodotti Ontherapy sono riconosciuti come coadiuvante cosmetico per la pelle in terapia perché una delle reazioni più comuni della chemio è proprio la sensibilità cutanea.

Altri sintomi possono essere problemi ungueali, rossori, prurito, fastidi e secchezza generalizzata o la ben più disagevole sindrome mano-piede (che abbiamo approfondito recentemente su Instagram).

Ontherapy prodotti

Dopo il test di due settimane, abbiamo parlato con Greta Barbieri in diretta, l’esperta di cosmesi di Ontherapy per confrontarci con i 5 pazienti di OncoBeauty che hanno affrontato o stanno affrontando le terapie e che hanno testato i prodotti 😉.

Perchè la sfida ha avuto una durata di soli 15 giorni?

Perché già in sole due settimane di applicazione costante mattina e sera si possono constatare i primi risultati. E noi lo abbiamo sperimentato in prima persona!

Greta nella prima diretta  dopo averci illustrato l’intera gamma di prodotti, ci ha spiegato come utilizzarli in base alle differenti problematiche di ogni partecipante e suggerito di applicare nello specifico le creme e l’olio più volte al giorno massaggiandoli bene, poiché anche il massaggio è fondamentale per aumentarne l’efficacia. 

Abbiamo parlato anche dell’attenzione che l’azienda ha per la sensibilità olfattiva: spesso con le terapie percepiamo come fastidiosi o disturbanti odori altrimenti familiari. Per questo Ontherapy ha sviluppato texture e composizione con particolare attenzione all’odore delicato e non invalidante.

Veniamo al sodo…com’è andata la challenge?

Ne abbiamo parlato nella diretta del 3 Febbraio 

Maite, attualmente in chemioterapia, ad esempio presentava all’inizio della challenge problemi con le unghie e una forte desquamazione di mani e piedi. Lei ha applicato più volte al giorno la crema antidesquamante facendo anche impacchi indossando i guanti. 

Al termine della challenge Maite ha verificato già una diminuzione della fragilità unghueale oltre che la scomparsa del rossore e desquamazione della pelle di mani e piedi. 

Ma nella nostra sfida non eravamo tutte ragazze! Ha provato i prodotti anche Fabrizio, paziente oncologico colpito da tumore al seno, che dopo aver completato la chemioterapia aveva bisogno di iniziare a preparare la pelle del torace per le sedute di radioterapia.

Fabrizio ci ha sorprese perchè li ha utilizzati sia come dopobarba che emollienti sul cuoio capelluto con ottimi risultati. Inoltre la cicatrice postoperatoria grazie alla crema lenitiva e l’olio emolliente risulta schiarita e molto meno evidente. 

Mariana attualmente in terapia biologica dopo aver completato la radioterapia, presentava un evidente radiodermite su seno e zone limitrofe. Nonostante fossero passati vari mesi dalla chemioterapia ancora presentava problemi alle unghie delle mani. Per lei l’utilizzo costante dei prodotti ha avuto un risultato inatteso e quasi miracoloso.

Valentina a distanza di due anni dalla chemioterapia e radioterapia, ha ancora un espansore e di conseguenza la pelle del seno è spesso tesa, sensibile e disidratata. Lei ha applicato la crema lenitiva arricchita con l’olio emolliente,notando un evidente miglioramento del nutrimento della pelle.

Essendo truccatrice ha avuto un particolare interesse nel testare il detergente come struccante massaggiandolo sul viso e delicatamente su occhi e ciglia con trucco e mascara, rimanendo sorpresa nel vedere sciogliersi il makeup riuscendo a rimuoverlo totalmente.

Inoltre ha avuto una vera e propria inaspettata illuminazione con… il deodorante. Infatti dopo l’operazione di’asportazione dei linfonodi e la terapia ormonale ha notato una differenza importante nella sudorazione, di conseguenza difficilmente riusciva a trovare prodotti efficaci dovendo spesso abbandonarli dopo pochi utilizzi.

Il deodorante Ontherapy per lei è stato il vero Vincitore del Test poichè si è rivelato essere delicato, privo alcol, senza sali di alluminio, e sopratuttutto EFFICACE!!!

Insomma il bilancio finale della Challenge da parte di tutti i partecipanti è stato positivo al 100%!

Ontherapy shop

Come sai, ci piace condividere tutto con la nostra community, ed è per questo che non potevamo non pensare anche a te!
Ti abbiamo riservato uno sconto del 20% su tutti gli acquisti nel sito.

CODICE SCONTO: ONCOBEAUTY22  

(*Lo sconto è valido fino al 31.12.2022; è riutilizzabile più volte e puoi condividerlo con chi vuoi! )

Nella mission di Ontherapy c’è anche sostenere il benessere e la qualità della vita di tutti i pazienti oncologici anche attraverso la cosmesi. E noi di Oncobeuaty non potevamo che amare questo brand!

Se siete curiosi, cercate sui social media l’hashtag #levostrevoci o seguite l’account @ontherapy.

Categorie
Blog

Onco Beauty: l’altro volto del cancro

Dietro il male più diffuso del ventunesimo secolo, che può colpire tutti  senza distinzione di età o genere, il cancro, non ci sono solo dei malati ma delle persone. Dei corpi e delle anime che, al di la della situazione oncologica, non vogliono e non devono essere dimenticati.

‘’Anche una paziente oncologica ha il bisogno ed il diritto di potersi sentire bella, e deve avere i mezzi giusti per poterlo fare’’.  Sono queste le parole di Valentina  che, insieme a Francesca, si dedica alla onlus della quale è fondatrice, ONCOBEAUTY. Si tratta di un equipe di esperti specializzati in trattamenti per pazienti oncologici che danno un aiuto concreto e consentono alle pazienti di prendersi cura di se stesse in sicurezza riguardo diversi settori, che vanno dal mondo estetico alla sfera psicologica, ma anche trattamenti post chirurgici ed allenamenti personalizzati. Questa fondazione  insieme all’organizzazione ZITTO CANCRO, stanno attualmente supportando KOMEN Italia attraverso una raccolta fondi per il reparto di terapie integrate in oncologia dell’ospedale Gemelli di Roma.

Quando si parla di pazienti oncologici, la maggior parte dei gruppi di sostegno si sofferma a parlare della malattia, delle cure o degli interventi; in pochi parlano del fatto che cambia anche l’aspetto estetico della donna. Cadono i capelli, si gonfia il corpo, rimangono cicatrici delle operazioni; e poi ancora si perdono le sopracciglia ed il viso diventa meno espressivo. Tutte questi cambiamenti fisici in un breve arco di tempo inoltre causano forte malessere psicologico in molte donne, che non solo devono imparare a convivere ed a combattere con un male enorme, consapevoli del fatto che purtroppo non sempre se ne esce vincitrici, ma devono anche guardarsi allo specchio ogni giorno senza riconoscersi più. Poche volte ci si ferma a pensare che dietro una diagnosi così grave ci sono delle conseguenze emotive forti che portano spesso a trascurare la propria persona e minano al benessere. ONCOBEAUTY si muove in questo settore, per far si che ognuna di loro continui a sentirsi bene con se stessa, affinché non si perda nello sconforto. Attraverso delle forti reti di solidarietà che creano comunità e relazioni amicali che fanno sentire mano soli, nell’ottica che affrontare insieme faccia meno male, queste donne comunicano ogni giorno al mondo che non sono solo la loro malattia, ma molto altro ancora.

Di Nicoletta Carli
Dicembre 2020

Tvgnews

Tvgnews è un blog ideato e realizzato con testi degli studenti del Laboratorio di Redazione Giornalistica Scienze della Comunicazione Università Tor Vergata Roma.
Docente Prof. Marco Palma

Categorie
Blog

Capolettera intervista Onco Beauty

Può esistere un’associazione che promuove la bellezza, il benessere e la cura estetica delle pazienti oncologiche che desiderano amare il proprio corpo e riconoscersi allo specchio, nonostante gli effetti collaterali invalidanti delle terapie oncologiche? Certo, esiste. E si chiama Onco Beauty Onlus. A raccontarcela con orgoglio è proprio la Presidente – nonché Makeup Artist, dermopigmentista, consulente di immagine e testimonial social del Casco Refrigerante – Valentina Liberatore.

Una storia bella che nasce da una diagnosi brutta. Ci racconti questo percorso, Valentina?

Nel gennaio 2019, durante una vacanza a Londra per il mio compleanno, ho notato qualcosa di strano al seno sinistro. Pochi giorni dopo un’ecografia e una mammografia hanno “decretato” qualcosa di molto brutto: un cancro infiltrante di grandi dimensioni ed esteso in tutto il seno. Il mondo mi è crollato completamente addosso, credevo di non avere nessuna speranza.
Nel tempo, affrontando i vari step di diagnosi, intervento e terapie, ho capito che combattere e impegnarmi in questa battaglia per la vita era possibile e che oggi le terapie realmente danno l’opportunità di guarire.

In questo percorso, man mano che giravo reparti oncologici e ospedali, ho conosciuto altre donne e ho iniziato a mettere e disposizione loro tutte le mie competenze nel campo estetico e di bellezza fino a decidere di aprire un sito e gruppo facebook di sostegno online e così ho capito che le donne in terapia vogliono continuare a vedersi bene e riconoscersi allo specchio quando gli effetti collaterali hanno conseguenze negative sulla propria immagine.

Non sei da sola in questo bellissimo progetto, ma hai tante figure che ti affiancano, sia lato bellezza che lato sanitario. Quale desiderio vi muove nel vostro operato quotidiano?

Tutti siamo accomunati dal desiderio di veder rinascere le donne nella loro naturale bellezza e femminilità dopo le terapie, ma ancor di più aiutarle e assisterle durante il percorso terapeutico per dare loro forza e maggiori strumenti per affrontare le difficoltà. 

Cosa fate concretamente?

Rispondiamo gratuitamente a tutte le loro domande e richieste di aiuto di varia natura, dalle semplici informazioni su dove acquistare parrucche o che tipo di creme usare in terapia, a domande più complesse di complicazioni post chirurgiche grazie ai nostri medici; consigliamo attività sportiva in terapia e post, e diamo sostegno psicologico di Body Positive per accettare i cambiamenti del proprio corpo.

Ci sono tante donne che a voi si rivolgono?

Sì, purtroppo tante, perché i numeri delle diagnosi di cancro sono ancora alti e l’età media si è abbassata negli ultimi anni. Ma noi siamo pronti ad accoglierle e abbracciarle tutte con le nostre iniziative e con il nostro supporto.

Qual è la cosa più bella che vi è stata detta ad oggi?

Una delle frasi che mi ha riempito il cuore mi è stata detta da una paziente che è venuta a conoscermi alla Race For the Cure: “Sai, quest’estate, mentre facevo le terapie, mi sentivo depressa. Non hai idea di quanto mi abbiano aiutata e fatto compagnia i vostri video. Seguirvi e vedere la tua energia e il modo in cui ci racconti le cose mi ha dato la forza di andare avanti”.
A volte nei momenti no perdo la fiducia in me e penso che il mio impegno nel progetto potrebbe non essere abbastanza… ma le parole di questa paziente mi hanno fatto capire che abbiamo un’enorme responsabilità e opportunità di aiutarle e dare loro sostegno, forza e agevolazioni.

Avete un anno di vita. Come lo riassumeresti in una frase, Valentina?

Intensamente meraviglioso! Ogni istante è scolpito nel mio cuore, ogni singolo passo, sacrificio, progetto incontro e sogno sono la ricetta del nostro futuro, ogni sorriso donato il traguardo più bello!

Cosa intravedi di fronte a te/a voi?

Arrivare a realizzare iniziative dal vivo anche in altre città, oltre Roma. Siamo nate poco dopo la prima pandemia e abbiamo svolto la maggioranza delle nostre attività online. Adesso abbiamo voglia di realizzare sogni dal vivo e scendere in campo accanto alle nostre amiche e sorelle.

Siamo quasi alla fine dell’anno. Completa:

–    buoni propositi per Onco Beauty per il 2022: lavoratori di bellezza ed esperienze divertenti e piacevoli per le pazienti dal vivo in tutta Italia. Attualmente è il nostro sogno e ci impegneremo per renderlo reale.

–    Buoni propositi per te, Valentina, sia personalmente che professionalmente parlando: i miei buoni propositi sono realizzare finalmente un sogno professionale, aprire una mia attività di Trucco Permanente e beauty dove poter accogliere tutte le donne che desiderano migliorare la propria immagine, ospitando anche gratuitamente alcune delle iniziative destinate alle pazienti che fanno parte di Oncobeauty.

–    La parola con cui identifichi il 2021 che ti lasci alle spalle: Cantiere a Cielo Aperto.

–    La parola che vorresti diventasse il vostro mantra per il 2022: l’anno delle FONDAMENTA, dove abbiamo lavorato per strutturare le basi del progetto OncoBeauty.

Che messaggio ti senti di lasciare agli amici e alle amiche di Capolettera, che vengono qui per leggere storie belle?

Care amiche e amici di Capolettera, la vita spesso riserva imprevisti e difficoltà, talvolta così duri da essere quasi impossibili da accettare e spiegare.

Prendete ogni pezzettino di quella difficoltà, accoglietela, abbracciatela e analizzatela.

Ogni difficoltà avrà un colore diverso e ogni colore la propria sfumatura… cogliete tutte le sfaccettature e in esse cercate tutte le opportunità per apprezzare la vita, ciò che avete e che a volte avete dato per scontato, ciò che avete sempre desiderato e avete avuto paura di realizzare, ciò che sognate e, soprattutto, la speranza di poter trovare qualcosa di positivo in tutte queste esperienze.
Se qualcuno mi proponesse di tornare indietro e cancellare il cancro della mia vita avrei difficoltà a rispondere, perché grazie al cancro ho imparato ad amare me, gli altri e la vita!
Buone feste Capolettrici/ori 💖

Capolettera

Capolettera è la prima lettera della prima parola della prima riga di un testo.
L’inizio di tutto. Prima di lei, il bianco.

E così le storie belle. Da mettere in moto. Da far partire. In maiuscolo. In grande.
Ci sono tante storie belle che vale la pena raccontare.
Tante storie belle a cui dare voce, o meglio, inchiostro (seppur virtuale).

Capolettera è questo, un progetto dalla semplicità disarmante, fatto di interviste a coloro che hanno qualcosa da dire di avvincente ed entusiasmante sulla loro vita, sui loro progetti, sul loro modus operandi.

Storie assortite, ritratti eterogenei da cui lasciarsi ispirare. Volti noti e meno noti, ma con un tratto in comune: l’essere protagonisti di storie vere.

E quando una storia è finita… Punto e a capo.
Ne inizia un’altra.